Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Facebook, la Russia smentisce di aver mai diffuso messaggi promozionali sugli Usa

© Sputnik . Grygory Sisoev / Vai alla galleria fotograficaDmitry Peskov
Dmitry Peskov - Sputnik Italia
Seguici su
La Russia non ha mai posto pubblicità politica su Facebook, come ha riportato una denuncia attualmente in corso di indagine dal Congresso degli Stati Uniti.

Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.

La piattaforma social ha detto all'inizio di questo mese che aveva trovato circa 3.000 annunci del valore di 100.000 dollari da giugno 2015 a maggio 2017, collegati a pagine non autentiche.

Secondo l'azienda, queste sono state legate e "probabilmente gestite" dalla Russia. La maggior parte degli annunci non si riferisce alle elezioni presidenziali statunitensi, ma si concentrava sull'amplificazione di messaggi sociali e politici divisivi. Lunedì la società ha dichiarato che avrebbe condiviso le pubblicità con il Congresso Usa.

"Non sappiamo chi e come ha messo i messaggi promozionali su Facebook. Non lo abbiamo mai fatto, la parte russa non è mai stata implicata in ciò", ha detto Peskov.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала