Tillerson accusa Russia di aver violato obblighi su non proliferazione armi

© AP Photo / Evan VucciRex Tillerson
Rex Tillerson - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Il segretario di Stato americano Rex Tillerson ha accusato la Russia di aver violato i suoi impegni relativi alla non proliferazione delle armi di distruzione di massa.

"Invitiamo la Russia ad esaminare come possa meglio sostenere gli sforzi contro la non proliferazione", ha dichiarato Tillerson in una riunione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite sulla non proliferazione delle armi di distruzione di massa.

Secondo il segretario di Stato americano, gli Stati Uniti e la Russia hanno una particolare responsabilità per la conservazione del regime di non proliferazione nel mondo.

Ha inoltre citato programmi comuni in questo campo.

"Purtroppo negli ultimi anni la Russia ha sovente agito con modi che indeboliscono le norme globali e minano il principio della responsabilità delle nazioni. Esempi di questa tesi sono le violazioni della Russia dei suoi obblighi derivanti dal Trattato INF (accordo che vieta schieramento di missili a medio e corto raggio in Europa — ndr), il mancato rispetto delle garanzie di sicurezza date alla fine della guerra fredda, l'ostruzione agli sforzi per sviluppare l'eredità dei programmi passati sulla sicurezza nucleare", ha dichiarato Tillerson.

Il capo della diplomazia americana ha accusato inoltre Mosca di tentare di indebolire l'indipendenza dell'Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica nell'individuazione dei programmi nucleari nascosti.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала