I sostenitori dell'indipendenza della Catalogna invitano a protestare in massa

© AP Photo / Francisco SecoBandiere della Catalogna
Bandiere della Catalogna - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
I sostenitori dell'indipendenza catalana esortano i loro sostenitori a scendere per le strade di Barcellona e in altre città in segno di protesta contro le azioni delle autorità spagnole.

Le due più grandi organizzazioni sociali della Catalogna, ovvero l'Assemblea nazionale catalana e l'Òmnium Cultural, hanno diffuso un appello ai cittadini chiedendo di partecipare alle manifestazioni a Barcellona, alle quali hanno preso parte migliaia di persone.

"Invitiamo i cittadini a prendere parte al raduno. Prendete parte a questa grande manifestazione, dove ci sono già migliaia di persone" ha detto il capo di Ómnium cultural, Jordi Kuishar. "Hanno pesantemente sbagliato. Vogliamo votare, e ci hanno dichiarato guerra. Stiamo in piazza pacificamente per difendere le nostre istituzioni sulla Gran Via e la Rambla de Catalunya" ha scritto su Twitter il capo dell'Assemblea nazionale Catalana, Jordi Sanchez.

Come ha riferito a Ria Novosti il dipendente del consiglio del ministero dell'Economia della Catalogna, di fronte all'edificio si sono riunite "migliaia di persone per la protesta", ma non hanno interferito con l'azione della polizia nell'edificio. "C'era molta gente ma tutto si è svolto pacificamente. Ci sono persone con garofani e bandiere, che cantano, ma non ci sono scontri o provocazioni" ha detto. Secondo il personale dell'agenzia, come secondo il personale della guardia civil, si può tranquillamente entrare e uscire dall'edificio. "Nessuno impedisce il lavoro, nessuno blocca l'ingresso" ha aggiunto.

Più tesa è la situazione al quartier generale di estrema sinistra del partito nazionalista  "Candidatura di Unità nazionale" a Barcellona, dove si svolgono le perquisizioni. Finora la questione si limita a scontri tra manifestanti e polizia. I manifestanti urlano che l'azione della guardia civil è "colpo di stato". Nella piazza centrale di Madrid, a Puerta del Sol, si terrà un'azione a sostegno del referendum in Catalogna.

Le autorità della Catalogna hanno intenzione di condurre il referendum per l'indipendenza il 1 ° ottobre, ma il referendum non è riconosciuto dal governo spagnolo. La Corte Costituzionale spagnola ha sospeso tutti i processi per il voto adottati dal Parlamento catalano. In questo modo, tutte le ulteriori azioni delle autorità catalane per la preparazione del referendum sono illegali. La guardia civil sta conducendo un'operazione speciale, connessa alla preparazione del referendum. Sono state arrestate 14 persone e ne sono state perquisite 41.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала