Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Anche al Cremlino si crede alla pista americana sui fatti recenti in Siria

© Sputnik . Alexey KudenkoDmitry Peskov, portavoce del presidente della Russia
Dmitry Peskov, portavoce del presidente della Russia - Sputnik Italia
Seguici su
Dmitry Peskov, portavoce del presidente Putin, ha dichiarato che le dichiarazioni del ministero della Difesa relative alle azioni statunitensi in Siria non hanno bisogno di ulteriori commenti: la posizione del Cremlino non può essere diversa da quella del dicastero militare.

"Il punto di vista non può essere diverso da quello esternato dal ministero della Difesa. Quello che è stato dichiarato non ha bisogno di ulteriori commenti",

— ha detto ai giornalisti Peskov in risposta alla richiesta di commentare le dichiarazioni provenienti dal ministero della Difesa russo sui recenti attacchi in Siria e sul ruolo di fomentatore dei servizi segreti americani, nonché di esprimere la posizione del Cremlino.

In precedenza il portavoce del ministero della Difesa russo Igor Konashenkov aveva chiesto alla coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti di "almeno non interferire nella lotta contro il terrorismo in Siria, se non vuole farlo da sola."

A sua volta il rappresentante dello Stato Maggiore russo Sergey Rudskoy aveva parlato di "pista americana" nella recente offensiva, poi neutralizzata, contro le forze governative siriane e una divisione della polizia militare russa. Aveva accusato i servizi segreti americani di aver ispirato l'attacco.


Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала