Il presidente della Bolivia accusa Trump di "doppi standard"

© REUTERS / Juan Carlos UlateBolivia's President Evo Morales gestures during a press conference at the Community of Latin American and Caribbean States (CELAC) summit in San Antonio de Belen Heredia province, January 29, 2015
Bolivia's President Evo Morales gestures during a press conference at the Community of Latin American and Caribbean States (CELAC) summit in San Antonio de Belen Heredia province, January 29, 2015 - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Le dichiarazioni del presidente Donald Trump alle Nazioni Unite sono un esempio di doppi standard, ha detto il presidente della Bolivia, Evo Morales.

"Trump si sente il padrone di tutti i paesi del mondo, parla di sovranità, ma impone agli altri basi e interventi militari. Ecco i doppi standard" ha scritto Morales sulla sua pagina Twitter.

​"Non mi sorprende che un miliardario come Trump attacchi il socialismo. La nostra lotta sarà sempre ideologica e programmatica"ha aggiunto. "Mi dispiace molto che Trump, da un lato, inviti al dialogo in Venezuela, e dall'altro, prepari le armi per intervenire. Il colpo di stato non ci sarà" ha scritto Morales.

​Parlando dal podio dell'assemblea generale delle Nazioni Unite Donald Trump ha detto che gli USA sono pronti a intensificare le azioni contro il Venezuela, se il governo del paese non cambierà il suo corso. Ha anche minacciato di "distruggere completamente" la Corea del Nord, se minaccerà gli Stati Uniti.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала