Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Russia, ministero Difesa risponde ai timori della NATO sulle esercitazioni Zapad-2017

© Sputnik . Natalia Seliverstova / Vai alla galleria fotograficaMinistero della Difesa della Russia
Ministero della Difesa della Russia - Sputnik Italia
Seguici su
Il vice ministro della Difesa Alexander Fomin, commentando le preoccupazioni di alcuni Paesi dell'Alleanza Atlantica in relazione allo svolgimento delle esercitazioni Zapad-2017, ha affermato che le forze della NATO si trovano in prossimità dei confini russi non a seguito di manovre militari temporanee.

"In primo luogo la NATO si è avvicinata ai nostri confini. Potete osservare che la Russia non ha schierato le sue truppe ai confini con la Germania e la Francia. Chi in realtà è la forza trainante? Guardiamo a quello che sta accadendo dall'altra parte: le esercitazioni militari "Zapad-2017" non sono il motivo per cui la NATO ha schierato le sue forze vicino i confini con la Russia,"

— ha dichiarato in un'intervista con la radio tedesca Deutsche Welle, rispondendo all'osservazione del giornalista che lo intervistava, secondo cui l'espansione della NATO può essere vista come una reazione alla "politica aggressiva della Russia".

Le esercitazioni "Zapad-2017" si svolgeranno tra il 14 e 20 settembre nei territori di Russia e Bielorussia. Alle manovre sono coinvolti 12.700 soldati (5.500 circa russi). Alcuni Paesi della NATO hanno manifestato preoccupazione per queste esercitazioni. Il ministero degli Esteri della Russia ha osservato che il numero complessivo di uomini e armamenti coinvolti non supererà la soglia che obbliga al monitoraggio di determinati tipi di attività militari, come sancito dal Documento di Vienna dell'OSCE firmato nel 2011 sulle "Misure per il rafforzamento della fiducia e sicurezza". Il 13 luglio in una riunione del Consiglio Russia-NATO Mosca aveva comunicato lo svolgimento delle suddette manovre in Bielorussia.

Negli ultimi anni la Russia ha denunciato l'attività senza precedenti della NATO a ridosso delle sue frontiere occidentali. Allo stesso tempo la NATO giustifica le sue azioni con la necessità di "frenare l'aggressività russa".

Mosca ha ripetutamente espresso preoccupazione per la concentrazione delle forze NATO in Europa.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала