Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Cremlino: preoccupazioni per l'indagine dell'FBI contro Sputnik

© Sputnik . Konstantin ChalabovSputnik
Sputnik - Sputnik Italia
Seguici su
L'interrogatorio dell'FBI all'ex dipendente dell'agenzia Sputnik Andrew Fainberg dimostra la volontà di schiacciare il pluralismo delle opinioni e della libertà di stampa, e tale evento provoca preoccupazione nel Cremlino, ha detto il segretario stampa della presidenza Dmitry Peskov ai giornalisti martedì.

Il portale Yahoo News citando fonti anonime ha comunicato che il Bureau federale per le indagini USA ha interrogato un ex dipendente Sputnik, Andrew Feinberg, nell'ambito delle indagini secondo le quali Sputnik agisca come organo di propaganda russa e che violi la legge americana sulle agenzie straniere (FARA). Con questo il portale afferma che l'FBI ha ottenuto l'accesso alla corrispondenza di lavoro di Feinberg e di un altro ex impiegato dell'ufficio di Washington dell'agenzia Joseph John Fionda.

"Non abbiamo informazioni dettagliate, ma in ogni caso gli interrogatori di giornalisti o di ex-giornalisti in relazione alla loro attività, ovviamente indicano come non sia rispettato il pluralismo di opinioni e di libertà di stampa, e che si stanno delineando seri problemi di censura e di limitazioni per il lavoro della stampa. Ciò provoca la nostra preoccupazione" ha detto Peskov.

Ha inoltre osservato che in Russia lavorano diversi corrispondenti stranieri, e il loro lavoro è regolato dalla legge russa sui media.

"Non c'è censura, non ci sono limitazioni per i contenuti, i media stranieri hanno assolutamente gli stessi diritti dei nostri media nazionali. È così per quanto riguarda il nostro paese". Ma tali situazioni, naturalmente, provocano preoccupazione" ha detto Peskov.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала