Kosachev: lancio missile in Corea del Nord dopo risoluzione ONU è segnale negativo

© Sputnik . Ilya PitalevIl capo della Corea del Nord Kim Jong Un
Il capo della Corea del Nord Kim Jong Un - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Conducendo esercitazioni militari vicino la frontiera nordcoreana, gli Stati Uniti dimostrano soltanto di volere andare verso il conflitto piuttosto che cercare di raggiungere la pace, ha dichiarato ai giornalisti il capo del comitato internazionale del Consiglio della Federazione il Senatore Konstantin Kosachev.

Sabato mattina la Corea del Nord ha lanciato tre missili balistici nella regione di Kitteron.

"I nuovi lanci di missili nordcoreani dopo l'adozione della dura risoluzione del Consiglio di sicurezza dell'ONU sono un segnale molto negativo. Per Pyongyang, tale logica al momento non piace, perché dà le carte in mano ai suoi avversari e ai sostenitori delle decisioni militari, escludendo le Nazioni Unite" ha detto il Senatore.

Pertanto, quando la Corea del Nord esprime la sua forte protesta in relazione a queste esercitazioni, definendole "una provocazione militare pericolosa", è difficile considerare tale reazione eccessiva vista la tensione nella regione" ha dichiarato Kosachev.

Secondo Kosachev, le esercitazioni militari potrebbero essere facilmente rinviate al fine di mantenere la stabilità nella regione e andare verso la normalizzazione della questione coreana. "E se questo non viene fatto è chiaro dunque che qualcuno ne trae vantaggio. Potrebbe essere che in realtà si voglia andare proprio verso il conflitto" ha concluso il Senatore.

La situazione in Corea del Nord si è inasprita dopo il lancio di missili balistici da parte di Pyongyang e dello scambio di minacce tra Kim Jong-un e Donald Trump. La Corea del Nord minaccia di attaccare l'isola di Guam dove sono locate delle basi militari degli Stati Uniti.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала