Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Compagnia petrolifera OMV: settore energetico europeo è affare UE non degli USA

Seguici su
Il capo della compagnia petrolifera austriaca OMV, Rainer Seele ha ricordato agli USA che essi non dovrebbero intromettersi negli affari della compagnia con la Russia, comunica il Die Presse. Secondo lui le nuove sanzioni USA non motivo per cambiare la strategia economica con Mosca. Il “Nord Stream-2” è un “progetto insostituibile” per l’UE.

Nonostante i piani degli USA di adottare nuove sanzioni antirusse, il capo dell'azienda OMV, Rainer Seele, sostiene che la cooperazione con la "Gazprom" debba continuare, riporta il Die Presse. "Non cambieremo strategia" ha sottolineato lui aggiungendo che per lo sviluppo della compagnia la Russia rimane una "regione chiave". Secondo Seele gli americani non dovrebbero intromettersi negli affari di OMV per quanto riguardano i lavori nell'Urengoy e nei giacimenti in Siberia.

Il capo della compagnia austriaca insiste inoltre sulla realizzazione del progetto "Nord Stream-2" continua la testata. "Gli USA cercano di limitare l'import del gas russo in Europa in modo da vendere il proprio gas liquefatto" ha detto Seele. "Ma la fornitura d'energia euopea sono affari dell'Europa, e non degli Stati Uniti".

In realtà il gas naturale liquefatto sul mercato energetico europeo non è competitivo, perché più costoso, ha aggiunto. Secondo lui il "grido di battaglia è "l'America prima di tutto" ha segnato un punto di svolta nello sviluppo delle relazioni transatlantiche. L'UE ha bisogno di reagire e di rendersi finalmente indipendente e autosufficiente dice Seele. Per questo motivo, "dal punto di vista dell'UE, il "Nord stream-2" è in realtà un progetto indispensabile " ha sottolineato il capo OMV.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала