Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ucraina, ministro Energia non esclude “problemi tecnici” per transito gas verso Europa

© AFP 2021 / SERGEY BOBOKStazione del gas in Ucraina (Naftogaz)
Stazione del gas in Ucraina (Naftogaz) - Sputnik Italia
Seguici su
Il gestore della rete ucraina di gasdotti "Ukrtransgaz" potrebbe essere tecnicamente non pronto per il pompaggio di gas per la mancanza di investimenti, ha dichiarato il ministro dell'Energia ucraino Igor Nasalik.

Nei giorni scorsi la direzione di "Ukrtransgaz" aveva accusato la società "Naftogaz" di non essere interessata agli investimenti nel sistema di trasporto del gas ucraino presumibilmente per i rischi connessi con la costruzione dei gasdotti russi che aggirano l'Ucraina. Questa inerzia potrebbe presumibilmente avere un impatto negativo sui preparativi del Paese per la stagione invernale.

Il ministro dell'Energia ha sostenuto la posizione di "Ukrtransgaz" nella disputa con "Naftogaz".

"Credo stupida la politica di "Naftogaz" relativa alla rete di trasporto del gas, che considerano già chiusa entro il 2019. Inoltre con questa posizione di "Naftogaz" potremmo trovarci nello scenario in cui "Ukrtransgaz" forse non sarà tecnicamente pronta per il pompaggio di gas," — ha dichiarato il ministro in un'intervista con la tv pubblica locale.

"Se la rete di gasdotti per il transito non sarà pronta, sarà una catastrofe", — ha detto il ministro.

Tuttavia il ministro ha osservato che ad oggi la preparazione del settore energetico per l'inverno procede secondo i piani.

In precedenza "Gazprom" ha ridotto il transito del gas attraverso il territorio ucraino, trasferendo parte delle forniture nel gasdotto OPAL. A seguito di questo passo l'Ucraina perderà il 20% dei volumi di transito di gas verso l'Europa con un danno stimato in 400 milioni di dollari.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала