Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Estremo oriente e Siberia: incidente rete elettrica, 600.000 persone senza elettricità

© Sputnik . Pavel Lisitsin / Vai alla galleria fotograficaElettricità
Elettricità - Sputnik Italia
Seguici su
Un incidente nelle reti elettriche dell’estremo oriente russo e in Siberia ha portato allo spegnimento di generatori elettrici di due grosse centrali idroelettriche, Zejskaya e Burejskaya, mentre la centrale termoelettrica di Blagoveshenskaya è stata completamente spenta, comunica il Ministero dell’energia.

A causa dell'incidente sono stati spenti tutti e cinque i generatori della centrale idroelettrica Burejskaya, la quale ha abbassato la generazione di energia da 1400mW a 0mW, successivamente però sono stati riaccesi tre gruppi. Nella centrale Zejskaya sono stati spenti tre gruppi idraulici, portando la produzione di energia da 500 mW a 240 mW, mentre la Blagoveshenskaya è stata completamente spenta. Non sono ancora state riaccese queste ultime due.

A causa dello spegnimento delle centrali sono rimaste senza elettricità più di 600.000 persone di tutte le regioni dell'estremo oriente russo e della Siberia.

Sono stati registrati blocchi e ritardi nel sistema ferroviario, (il numero dei treni fermi non è stato ancora stabilito)" ha dichiarato il Ministero.

Dopo le 14.46 dell'ora di Mosca le linee elettriche hanno ripreso il funzionamento. I treni hanno anche ripreso l'attività normale.

In precedenza nella regione di Khabrakovsk sono state spente 5 linee dell'alta tensione da 220 kW e 500k", tra le quali la principale arteria elettrica in Cina VL Amur-Heihe. La compagnia "Inter RAO" ha comunicato che le consegne di energia elettrica dalla Russia alla Cina sono state completamente ristabilite.

Lo spegnimento delle reti elettriche nell'estremo oriente russo e in Siberia non hanno bloccato i lavori della più grande azienda di estrazione dell'uranio in Russia: l'"Unione di produzione mineraria e chimica della provincia di Zabajkalskij" ha riferito a Sputnik il portavoce dell'azienda. L'azienda lavora nel settore dal 1968 e fa parte della corporazione di stato "Rosatom". È la prima azienda per estrazione di uranio in Russia.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала