Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Migranti, Turchia: in una settimana fermate oltre 600 persone dirette in Ue

Seguici su
Si tratta nella maggioranza di casi di cittadini siriani ma vengono anche da Afghanistan, Somalia, Congo, Pakistan e Iraq.

Le forze di sicurezza della Turchia hanno arrestato 645 migranti mentre tentavano di attraversare illegalmente il confine nel tentativo di entrare nell'Unione europea.

Dal 24 luglio ad oggi il Comando della Gendarmeria regionale di Izmir ha effettuato dieci operazioni anti clandestini ha riferito l'agenzia di stampa Anadolu. La maggior parte dei migranti provenivano dalla Siria, ma anche da Afghanistan, Somalia, Congo, Pakistan e Iraq. Il 18 marzo 2016, Ankara e Bruxelles hanno firmato un accordo sui rifugiati contro l'afflusso massiccio di richiedenti asilo negli Stati membri dell'Ue.

L'accordo prevede specificamente che la Turchia adotti misure per impedire ai migranti di accedere ai paesi europei via mare, mentre Bruxelles assegna 3 miliardi di euro all'aiuto finanziario a Ankara per i profughi siriani attualmente ospitati in Turchia. Il 25 luglio il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu ha dichiarato che il numero di migranti che hanno attraversato illegalmente il confine marittimo tra la Turchia e la Grecia è diminuito del 99 per cento.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала