Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Londra potrebbe perdere fino a £1 miliardo all’anno per nuovo regolamento doganale

Seguici su
Le nuove regole di controllo doganale alle frontiere britanniche dopo la Brexit potrebbero portare ad un ritardo nella consegna di carichi, il che costerebbe al paese non meno di 1 miliardo di sterline all’anno, risulta dai dati dell’indagine del centro di indagine europeo Oxera.

Il capo del dipartimento di trasporto Andrew Meaney propone diversi scenari di regime doganale dopo la Brexit. In uno degli scenari "c'è un rallentamento del commercio con una regolamentazione media, ma un con un alto livello di controllo". "Il controllo verrà condotto alle porte o ai vari punti di controllo. Tuttavia aumenterà il numero di personale dedito al controllo, e lo stesso per i tempi che aumenteranno significativamente" scrive il ricercatore.

"Secondo le nostre conclusioni, questo scenario verrebbe a costare per il paese almeno un miliardo di sterline all'anno" ritiene Meaney. Aggiunge che queste valutazioni possono essere considerate "modeste", visto che nella somma non sono stati inclusi i relativi costi per la costruzione dei nuovi punti di controllo e per il pagamento degli stipendi ai nuovi dipendenti alla frontiera.

Il Guardian definisce tale scenario "il più probabile" e osserva che i membri del partito Conservatore hanno già espresso preoccupazione per il possibile aumento di code alle frontiere.

Il 23 giugno 2016 i cittadini britannici hanno votato per uscire dall'UE. Londra il 29 marzo 2017 ha ufficialmente avviato il processo di uscita dall'Unione Europea. Il Regno Unito adesso dovrà lasciare l'Unione Europea il 29 marzo 2019

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала