Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sindaco città filippina ucciso durante raid antidroga

© REUTERS / Erik De CastroRodrigo Duterte, presidente delle Filippine
Rodrigo Duterte, presidente delle Filippine - Sputnik Italia
Seguici su
Il sindaco della città filippina Ozamiz, sei parenti e guardie sono stati uccisi durante un raid antidroga della polizia tenuto nell’ambito del programma di lotta al narcotraffico del governo, riporta l’agenzia Associated Press.

Secondo i dati della polizia, ai funzionari di polizia è arrivato l'ordine di arrestare il sindaco Reynaldo Parodzhinog, sua figlia, che ha servito come vice sindaco e altri quattro funzionari. A questo punto, i sospetti avrebbero aperto il fuoco.

Nella sparatoria sono morte 7 persone. La figlia del sindaco è stata arrestata. Parodzhinog stesso in precedenza ha negato le accuse di coinvolgimento nel traffico di droga.

Il presidente filippino Rodgrigo Duterte nella sua dichiarazione giornaliera ha dichiarato che non intende ritirarsi dalla lotta al narcotraffico nel paese, nonostante le critiche da parte delle organizzazioni internazionali.

Duterte, eletto nel 2016, sta conducendo una lotta su larga scala contro i narcotrafficanti e gli spacciatori. Secondo gli ultimi dati della NATO, dal momento della salita al potere di Duterte nel paese sono stati uccise più di 6000 persone legate al narcotraffico. La comunità internazionale ha condannato più volte i metodi di lotta alla droga nel paese.

Duterte risponde alle critiche internazionali con durezza ritenendole un tentativo di ingerenza negli affari interni del paese. In precedenza ha invitato rappresentanti dall'ONU e dall'UE per condurre indagini sugli omicidi legati alla lotta al narcotraffico.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала