Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Comunità economica tedesca propone soluzione a scandalo turbine Siemens

Seguici su
Se la Russia sarà d’accordo nel restituire le turbine Siemens consegnate in Crimea, il problema sarà “legalmente risolto” ha dichiarato il direttore del Comitato orientale dell’economia tedesca Michael Harms.

"È ancora valida la proposta di Siemens di riscattare le turbine e non capisco perché la Russia rifiuti una tale semplice soluzione conveniente per tutti" ha detto Harms ai giornalisti.

Secondo lui questa sarebbe una soluzione legale alla questione anche se a causa della grande risonanza pubblica dell'avvenimento sarà difficile evitare effetti negativi".

Harms ha anche detto che la controversia delle turbine influenzerà negativamente le operazioni delle altre società con la Russia. Tuttavia, ha sottolineato che il comitato è contro una possibile uscita di Siemens dal mercato russo.

"Siemens è già da 165 anni in Russia, è un mercato chiave per la società. Siamo molto soddisfatti, e il governo russo anche apprezza la Siemens… La società fa degli affari fantastici in Russia, e sarebbe un peccato se questo dovesse limitarli"  ha detto il capo del comitato.

Ai primi di luglio, Siemens ha dichiarato che quattro turbine per il progetto di Taman sono state illegalmente introdotte in Crimea. Il consorzio si è offerto di annullare il contratto per l'acquisto delle attrezzature. La società tedesca intende anche rompere gli accordi di licenza con le società russe e di sospendere le consegne in base ai contratti con le società controllate dallo Stato.

La "TECHNOPROMEXPORT" ha sottolineato che hanno acquistato la turbina da un mercato secondario e sono state aggiornate da specialisti russi. Secondo il Ministro dell'energia Aleksandr Novak, le apparecchiature della società tedesca possono essere sostituite da prodotti di altre aziende.

Successivamente è stato reso noto che il Ministero degli esteri della Germania sta preparando una risposta della comunità europea allo scandalo delle turbine. Mercoledì i rappresentanti permanenti dei paesi membri dell'UE si sono accordati per incrementare la lista delle sanzioni individuali. Secondo i media, le restrizioni influenzeranno i dipendenti del Ministero dell'energia e la società che trasportava la turbina.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала