Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Media: generale tailandese condannato a 27 anni di carcere per maltrattamento dei migranti

© Foto : PixabayFlag of Thailand
Flag of Thailand - Sputnik Italia
Seguici su
Il tribunale di Bangkok ha condannato il generale Manas Kongpan a 27 anni di reclusione per concussione e maltrattamento di migranti. Lo riferiscono i media russi.

L'indagine era stata avviata dopo che nel 2015 nella provincia meridionale di Songkhla era stata ritrovata una fossa comune nella quale la maggior parte dei cadaveri apparteneva al popolo dei rohingya.

I contrabbandieri spedivano le persone dalla Birmania e Bangladesch alla Tailandia. Kongpan era responsabile per l'estradizione dei migranti arrivati illegalmente. Sotto la sua direzione i militari mettevano i migranti su imbarcazioni senza motore, remi o vela, di conseguenza molti morivano nel viaggio.

In tutto sono state condannate 62 persone, sospettate di partecipazione in questo caso.

Il generale ha rigettato le accuse di maltrattamento, sostenendo di avere sempre aiutato i migranti pagando anche di tasca propria cibo e acqua.

I rohingya vivono nelle zone occidentali della Birmania. Essendo musulmani fuggono dall'oppressione da parte dei birmani buddisti migrando nei paesi vicini.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала