Turchia chiude le frontiere a 4mila russi

© AFP 2022 / OZAN KOSELa bandiera turca
La bandiera turca - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Le autorità turche hanno vietato l'ingresso nel Paese a 4.128 russi sospettati di essere simpatizzanti del movimento terroristico dello "Stato Islamico" (ISIS). Lo si afferma in un comunicato pubblicato sul sito del ministero degli Interni turco.

Il documento afferma che dal 2011 dalla Turchia sono stati espulsi 804 cittadini della Federazione Russa.

La Russia è diventata il primo Paese nella classifica per numero di cittadini espulsi. Il secondo posto è occupato dall'Indonesia (435), il terzo dal Tagikistan (308).

Complessivamente nella blacklist di persone con legami terroristici ci sono 53.781 nomi di cittadini provenienti da 146 Paesi. La maggior parte dei sospetti sono sauditi e tunisini.

Lo scorso febbraio il presidente Vladimir Putin aveva dichiarato che dalla parte dell'ISIS combattevano circa 4mila russi e 5mila cittadini dei Paesi della CSI. Secondo il ministero dell'Interno russo, in Siria e in Iraq tra i militanti del Daesh si stimano 3.500 russi.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала