Famiglia russa dispersa in Turchia trovata mentre cercava di entrare in Siria

Seguici suTelegram
Svetlana Ukhanova, suo marito Evgeny Kochaari e la loro figlia, originari della regione di Saratov, sono stati arrestati in Turchia mentre tentavano di attraversare il confine siriano con documenti falsi, riferisce RT, con riferimento ai parenti della famiglia russa.

In precedenza in una delibera l'addetto stampa dell'ambasciata Aleksandr Leshukov ha dichiarato a Sputnik che l'ambasciata si è rivolta agli organi competenti della Turchia con  la richiesta di comunicare l'eventuale ritrovamento dei componenti della famiglia russa sul territorio del paese.

Come è stato raccontato in TV dall'ex suocero di Svetlana, Valerij Ukhanov, a metà giugno sua nuora con il marito e i due bambini sono andati in vacanza ad Ankara dove vive sua cugina. Ha dichiarato che la ragazza si era convertita all'Islam e che era interessata alle correnti radicali della religione, e questo ha portato alla rottura del rapporto con suo figlio.

"Dopo diverso tempo il figlio Sergey è riuscito a sapere che sua madre è stata fermata al confine turco siriano mentre tentava di passare con documenti falsi, e che poi da li era stata portata a Istanbul. Da Istanbul, Svetlana, Evgeny e le figlie, hanno poi tentato di andare in Azerbaigian" specifica il canale televisivo.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала