Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La Russia vuole lasciare la NATO senza il suo ambasciatore

Seguici su
La Russia, scrivono i media, potrebbe ridurre il livello della sua rappresentanza permanente alla NATO, riporta il quotidiano Izvestia citando fonti del ministero degli Esteri.

Il giornale spiega che questo scenario è possibile e diverrà valido quando il rappresentante attuale del blocco politico-militare Aleksandr Grushko lascerà il suo incarico. Le fonti del giornale hanno osservato che la decisione di Mosca è stata presa per l'assenza di reale desiderio dell'alleanza atlantica di stabilire un dialogo costruttivo e perché ogni discussione si trasforma in accuse contro la Russia.

"Si considera l'opzione di lasciare a Bruxelles un rappresentante temporaneo incaricato per gli affari quando Alexander Grushko tornerà a Mosca" ha detto una delle fonti al giornale. 

Il consiglio degli ambasciatori della NATO e della Russia si terrà il 13 luglio, ma in Russia dubitano che l'incontro darà dei risultati. I dubbi sono dovuti al fatto che l'alleanza "non vuole ascoltare e sentire" la posizione russa e cerca in Mosca il colpevole della crisi ucraina. "E' ridicolo sperare in qualcosa di costruttivo, quando la controparte non fa altro che accusare" ha detto al giornale un alto rappresentante diplomatico. 

Izvestia scrive anche che il vice presidente del comitato del Consiglio della Federazione russa per gli affari internazionali Vladimir Dzhabarov ha dichiarato che le misure sono giustificate, se l'alleanza continuerà a rifiutare di cooperare con la Russia e ha esortato a non escludere un cambiamento della posizione della NATO.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала