Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il Cremlino ha descritto le conseguenze per l’Europa dell’ingresso dell'Ucraina nella NATO

© Sputnik . Mikhail Markiv / Vai alla galleria fotograficaBandiere dell'Ucraina e della NATO
Bandiere dell'Ucraina e della NATO - Sputnik Italia
Seguici su
L’ingresso dell'Ucraina nella NATO significherebbe un ulteriore incremento della presenza militare dell’Alleanza vicino ai confini della Russia, che non contribuirebbe al rafforzamento della stabilità in Europa. Lo ha dichiarato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.

"La Russia da anni è fortemente preoccupata per l'aumento della presenza militare della NATO vicino i propri confini. Questo sarebbe un altro potenziale passo in questa direzione, che, naturalmente, non contribuirà al rafforzamento della stabilità e della sicurezza nel continente europeo", ha detto Peskov.
Il presidente dell'Ucraina Petro Poroshenko in precedenza ha dichiarato che la NATO ha accettato il piano d'azione proposto per l'adesione all'Alleanza.
Peskov ha sottolineato che la questione dell'adesione dell'Ucraina alla NATO non riguarda direttamente la Russia, ma comporterebbe sicuramente delle conseguenze.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала