Ucraina, manifestazione davanti ambasciata Italia per liberazione Markiv

Seguici suTelegram
E’ stato arrestato a Bologna con l’accusa di aver ucciso il giornalista Andrea Rocchelli.

Alcuni rappresentanti del Partito nazionalista dell'Ucraina insieme alla Guardia Nazionale si sono ritrovati di fronte all'ambasciata italiana a Kiev per chiedere il rilascio dell'ex militare Vitaly Markiv, arrestato a Bologna con l'accusa di omicidio.

L'uomo è sospettato di aver ucciso il giornalista italiano, Andrea Rocchelli. La richiesta dei manifestanti sono state recapitate all'ambasciatore italiano in Ucraina Davide La Cecilia.

Markiv, che vive in Italia dal 2002, è partito per l'Ucraina nel 2013 per partecipare alle manifestazioni di Maidan Nezalezhnosti, e poi si è arruolato nella Guardia Nazionale per combattere in Donbas.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала