Siria: rapporto OPAC sulle armi chimiche basato su dati dei terroristi

© AFP 2022 / Aris MessinisAttacco aereo della coalizione in Siria (foto d'archivio)
Attacco aereo della coalizione in Siria (foto d'archivio) - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Il governo siriano richiede all'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche prove oggettive e affidabili del rapporto sull'attacco chimico a Khan Sheikun, si legge nel comunicato del ministero degli Esteri siriano.

La missione OPAC per accettare l'uso di armi chimiche ha confermato che all'inizio di aprile in Siria è stato usato il gas sarin. "La Repubblica Araba siriana richiede all'OPAC di fornire una giusta relazione affidabile, per  raggiungere la verità, senza danneggiare la credibilità e l'indipendenza dello stato"c'è scritto nel comunicato.

L'opposizione siriana il 4 aprile ha annunciato 80 vittime per gli attacchi con l'uso di armi chimiche nella città di Khan Sheikun nella provincia di Idlib, oltre a 200 feriti. Colpevoli dell'attacco sono state definite le truppe governative siriane che hanno energicamente respinto le accuse e addossato la responsabilità ai miliziani. Le autorità siriane hanno dichiarato di non aver mai usato armi chimiche contro civili e terroristi, l'intero arsenale chimico del paese è sotto controllo dell'OPAC.

 

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала