La Rada ha proposto un'alternativa al regime dei visti con la Russia

© Sputnik . Mikhail MarkivRiunione della Verchovna Rada in Ucraina
Riunione della Verchovna Rada in Ucraina - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Il deputato della Verkhovna Rada Anton Gerashchenko ha detto che invece del regime dei visti con la Russia, c'è bisogno di introdurre la registrazione con "siti speciali" per i visitatori russi.

Lo ha dichiarato in diretta al canale 112 Ucraina. "Possiamo evitare il regime dei visiti con un sistema di registrazione digitale per chi arriva" ha detto, sottolineando che la verifica dei cittadini che arrivano nel paese deve essere tempestiva, perché è il principale modo per "combattere terrorismo e sabotaggio".

Secondo lui, il regime dei visti "può e deve" essere introdotto, quando l'Ucraina sarà pronta. Kiev ha già ripetutamente affermato che all'Ucraina è necessario il regime dei visti con la Russia. A giugno, il segretario del NSDC, l'ex presidente dell'Ucraina, ha invitato a risolvere questo problema il più velocemente possibile "costruendo il confine a Est".

Il rappresentante del presidente in Parlamento Irina Lutsenko, a sua volta, ha osservato che l'introduzione del regime dei visti Ucraina porterà più problemi che benefici. Secondo i suoi calcoli, al paese questa iniziativa costerà almeno 1,5-2 miliardi di dollari.

Nel 2014, su iniziativa Gerashchenko, è stato creato il gruppo dei Mirotvorez, "operatori di pace", che consente di pubblicare i dati di coloro i quali sono considerati "agenti del Cremlino" e "nemici dell'Ucraina". Inoltre, su questo sito ci sono informazioni personali di giornalisti accreditati a Donetzk, di attori e musicisti russi.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала