Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ministero Esteri russo commenta invio militari in zone di de-escalation in Siria

© Sputnik . Maksim BlinovIl ministero degli Esteri a Mosca
Il ministero degli Esteri a Mosca - Sputnik Italia
Seguici su
La Russia "non forza nessuno" nel prendere parte al monitoraggio delle zone di de-escalation in Siria, ha dichiarato il vice ministro degli Esteri russo Gennady Gatilov, commentando il possibile invio di militari di Kazakistan e Kirghizistan nel Paese mediorientale.

In precedenza il consigliere del presidente turco Ibrahim Kalyn aveva detto che la Russia aveva promosso la proposta di inviare nelle zona di de-escalation in Siria i militari di Kirghizistan e Kazakistan. Il presidente della commissione Difesa della Duma Vladimir Shamanov ha confermato a Sputnik che la Russia è in trattative con i due Paesi per l'invio di proprie truppe in Siria. Il ministro degli Esteri del Kazakistan a sua volta ha dichiarato che "non sta trattando con nessuno l'invio di truppe in Siria".

"Non cerchiamo di convincere nessuno. Ora si sta concordando il documento sulle zone di de-escalation che, ovviamente, sarà messo ai voti ad Astana", — ha riferito il diplomatico russo.

Ad Astana il 4 e 5 luglio si svolgerà un nuovo ciclo di negoziati sulla risoluzione della crisi in Siria che dura dal marzo 2011.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала