Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Virus informatico “Petya” attacca società russe e ucraine

Seguici su
Il virus-ricattatore Petya è stato protagonista di un attacco informatico su larga scala contro grandi società di telecomunicazione, finanziarie e petrolifere di Russia e Ucraina.

Lo ha segnalato la compagnia Group-IB, specializzata nell'analisi precoce delle minacce informatiche.

"Il virus blocca i computer e chiede 300 dollari americani in Bitcoin per far riprendere il loro lavoro. L'attacco è avvenuto oggi verso ora di pranzo. A giudicare dalle immagini, si tratta del virus Petya", — ha spiegato l'ufficio stampa della società, sottolineando che il metodo di diffusione di Petya sulla rete locale è simile a quello del virus WannaCry.

Secondo i dati preliminari, molte aziende hanno sentito gli effetti del virus, tra cui le compagnie russe energetiche Bashneft e Rosneft e le ucraine Zaporozheoblenergo, Dniproenergo e il gestore della rete elettrica della città ucraina di Dnipro.

"Mondelez International, Oschadbank, Mars,Nuova Posta, Nivea e Tesa sono le altre società colpite. Anche la metropolitana di Kiev ha subito l'attacco informatico. Sono stati colpiti anche i computer dell'amministrazione pubblica ucraina, la catena di supermercati Auchan gli operatori ucraini di telecomunicazione e la banca Privatbank. Anche l'aeroporto Borispol di Kiev è stato presumibilmente attaccato dagli hacker," — ha riferito il rappresentante di Group-IB.

Il virus ha provocato disagi nella metropolitana di Kiev: i passeggeri non riescono a comprare i biglietti con la carta di credito. A sua volta il vice premier dell'Ucraina Pavlo Rozenko ha dichiarato che tutti i computer del governo sono stati infettati dal virus.

L'aeroporto di Kiev ha messo in guardia da possibili ritardi.

In precedenza la compagnia petrolifera russa Rosneft aveva segnalato di aver subito un attacco informatico.

La società ha notato che dopo l'attacco è stata messa in funzione la rete informatica di emergenza, evitando così l'arresto della produzione di petrolio.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала