Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Parlamento russo commenta probabile ritiro degli USA dal trattato sugli euromissili

© SputnikRussia e USA
Russia e USA - Sputnik Italia
Seguici su
Nel caso del ritiro degli Stati Uniti dal trattato INF sul divieto di schieramento in Europa di missili a corto e medio raggio, la Russia trarrà le sue conclusioni.

Se l'uscita verrà sfruttata per costruire nuove armi o dislocare nuovi missili in Europa, Mosca "non resterà a guardare" e reagirà, ha detto a Sputnik il presidente della commissione Difesa e Sicurezza della camera alta del Parlamento russo Viktor Ozerov.

"Seguiremo da vicino le azioni dei nostri colleghi del Congresso e trarremo le conclusioni. Se avverrà il ritiro dall'accordo e seguirà un'espansione degli armamenti e un nuovo dislocamento dei missili in Europa, non staremo con le mani in mano ma reagiremo," — ha avvertito Ozerov.

Secondo il senatore russo, Washington non ha alcuna ragione per accusare Mosca di violazioni delle disposizioni del Trattato INF. "La Russia ha adempiuto a tutti gli obblighi distruggendo i missili a medio e corto raggio, sono stati distrutti con il controllo della parte americana. Inoltre la Russia ha distrutto mille missili in più degli Stati Uniti", — ha evidenziato Ozerov.

Il senatore ritiene che la proposta del Congresso possa essere classificata come "un altro tentativo per proseguire l'isteria antirussa".

A sua volta dalla Duma hanno sottolineato che la Russia non vuole una corsa agli armamenti, tuttavia l'eventuale ritiro degli Stati Uniti dal Trattato INF potrebbe costringerla in questa direzione.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала