Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Deputato della Duma chiede di non estradare in Ucraina comandante milizie DNR

© Sputnik . Sergey MalgavkoLa vista su Jalta dal mar Nero, Crimea.
La vista su Jalta dal mar Nero, Crimea. - Sputnik Italia
Seguici su
Il deputato della Duma eletto a Sebastopoli Dmitry Belik ha lanciato un appello non estradare in Ucraina il comandante di un battaglione dell'autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk Vadim Pogodin, arrestato nei giorni scorsi in Crimea.

In precedenza alcuni media avevano riferito che il tribunale di Jalta aveva arrestato Pogodin, dal 2014 a capo del battaglione delle milizie filorusse "Kerch" dopo che su richiesta dell'Ucraina è stato messo sulla lista dei ricercati dell'Interpol. Si osservava che Pogodin ha la cittadinanza ucraina e non ha ancora ottenuto il passaporto russo.

"Consegnare una persona per aver difeso la sua terra d'origine è inaccettabile, soprattutto alla luce delle relazioni di oggi con l'Ucraina", — ha detto Belik a Sputnik.

Il parlamentare ha dichiarato di aver indirizzato una lettera aperta al ministro degli Interni russo Vladimir Kolokoltsev con la richiesta di esaminare la vicenda.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала