Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Pushkov: Senato Usa adotta di nuovo sanzioni dopo non aver ottenuto prove da Comey

© AFP 2021 / Nicholas KammFBI Director James Comey looks on during the House Permanent Select Committee on Intelligence hearing on Russian actions during the 2016 election campaign on Capitol Hill in Washington, DC. (File)
FBI Director James Comey looks on during the House Permanent Select Committee on Intelligence hearing on Russian actions during the 2016 election campaign on Capitol Hill in Washington, DC. (File) - Sputnik Italia
Seguici su
Il Sentato USA, non essendo riuscito a ottenere delle prove dall’ex capo dell’FBI James Comey, ancora una volta è tornato ad adottare delle sanzioni contro la Russia, ha scritto su Twitter Aleksey Pushkov.

Gli USA potrebbero inasprire le sanzioni contro la Russia ha detto il senatore Lindsey Graham in una intervista sul canale NBC. In precedenza è stato dichiarato che le nuove sanzioni contro la Russia potrebbero portare ad un voto procedurale nel Senato degli Stati Uniti nel prossimo futuro. Il voto procedurale non decide l'adozione di sanzioni, infatti la decisione deve essere comunque poi approvata dal Senato prima di essere esaminata dalla Camera dei Rappresentanti. Il disegno di legge potrebbe entrare in vigore se verrà approvato da entrambe le camere del Congresso e firmata dal presidente.

"Essendo rimasti a secco dopo le indicazioni Comey, la coalizione anti-russa nel Senato degli Stati Uniti ha deciso di colpire le relazioni con la Russia attraverso delle nuove sanzioni" ha scritto Pushkov.

Republican presidential candidate and U.S. Senator Lindsey Graham responds to a question at a Fox-sponsored forum for lower polling candidates held before the first official Republican presidential candidates debate of the 2016 U.S. presidential campaign in Cleveland, Ohio, August 6, 2015 - Sputnik Italia
Senatore USA parla di piani per inasprire sanzioni contro Russia
Lo scorso giovedì Comey ha parlato davanti al comitato del senato per gli affari esteri. È stata il primo intervento pubblico dopo il licenziamento da capo dell'FBI sulla presunta notizia che Trump abbia cercato di fare pressione su Comey e sulle indagini. Tuttavia Comey ha dimostrato di essere attento nella formulazione e non ha dato colpa direttamente a Trump per intralcio alla giustizia.

Comey conduceva una indagine sui presunti rapporti di Trump con la Russia, respinti sia dalla Casa Bianca che dal Cremlino. Hillary Clinton, uscita sconfitta alle elezioni, ha accusato James Comey di aver provocato la sua sconfitta, diffondendo informazioni non confermate sulla nuova indagine contro la Clinton 10 giorni prima delle elezioni

.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала