Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Articolo del Financial Times sul successo della diplomazia russa nei social network

© AP Photo / Kirsty WigglesworthA sign on the wall at the entrance to the Russian Embassy in London. (File)
A sign on the wall at the entrance to the Russian Embassy in London. (File) - Sputnik Italia
Seguici su
L'account su Twitter dell'Ambasciata russa nel Regno Unito è diventato uno strumento efficace della diplomazia russa nella "guerra d'informazione digitale" con l'Occidente, scrive il Financial Times.

Quando il primo ministro britannico Theresa May aveva accusato l'Unione Europea di interferire nelle elezioni, la rappresentanza diplomatica russa a Londra aveva ironicamente twittato: "Grazie a Dio questa volta non c'entra la Russia."

"In seguito questo tweet è stato ripostato 9.700 volte ed ha ottenuto 12mila "like". Anche i critici più accesi della Russia su internet hanno riconosciuto che è stato un post epico," — osserva il giornale.

​I tweet dell'Ambasciata russa sono di vario tipo: si usano metafore taglienti, citazioni e versi, sottolinea il giornale. Ad esempio la missione diplomatica ha reagito alla cancellazione della visita del ministro degli Esteri Boris Johnson a Mosca in modo "soft" con una clip di "Ouverture 1812" di Tchaikovsky, una composizione per orchestra che commemora la tentata invasione francese della Russia, e la conseguente devastante ritirata dell'armata di Napoleone.

Questo approccio dà risultati: nell'ultimo anno l'account dell'Ambasciata russa ha superato le pagine delle rappresentanze diplomatiche di USA e Israele, diventando la pagina più visitata di tutte le ambasciate della capitale britannica, aggiunge il Financial Times.

All'Ambasciata non hanno rivelato al giornale il responsabile dei contenuti su Twitter, osservando che i messaggi sono "il frutto di uno sforzo collettivo" di una trentina di dipendenti della missione diplomatica.

"Non interferiamo negli affari di altri Paesi, ma se durante il dibattito interno vengono lanciate sfide alla Russia, dobbiamo reagire," — hanno così risposto i diplomatici russi alla domanda del Financial Times.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала