Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sarebbe meglio per Russia e USA chiarire i rapporti al "biathlon dei tank"

© Sputnik . Evgeny Biyatov / Vai alla galleria fotograficaBiathlon dei carri armati
Biathlon dei carri armati - Sputnik Italia
Seguici su
Quest'anno la squadra di carristi russi ha lanciato una sfida alle controparti americane invitandoli a misurarsi nella competizione sportiva e militare del "biathlon dei tank".

Tuttavia, tenendo conto della situazione geopolitica, anche se poco probabile, questo tipo di gare giocherebbero a favore di una de-escalation facendo ricordare ad entrambi cosa c'è dietro un vero conflitto, ritiene l'editorialista di The Drive Tyler Rogoway.

Vale la pena notare che nel 2013 gli americani erano stati invitati al "biathlon dei tank", tuttavia l'invito aveva preceduto "i fatti della Crimea e le grandi svolte geopolitiche", osserva l'editorialista. Ora naturalmente è improbabile che gli Stati Uniti o qualcuno dei suoi alleati, con la possibile eccezione della Turchia, porti i suoi mezzi militari nel territorio del "sempre più implacabile nemico". Ma solo pensarci è divertente.

Certo, qualcuno dice che né gli USA né la NATO non dovrebbero avere nulla a che fare con la Russia considerando le sue azioni in Siria e in Ucraina. E' giusto, ma l'inerzia è improbabile che porti qualcosa, dal momento che la "competizione amichevole tra i carristi di Paesi avversari sarà un buon promemoria di ciò che è in gioco nel caso di conflitto". Una volta in tempi non semplici per i rapporti sino-americani gli Stati Uniti invitavano la Cina alle esercitazioni "Rimpac". "Ricordando questo, dico:" Sì, che inizino i giochi", — conclude Rogoway.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала