Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ambasciatore russo ricorda alla Lituania debito di 72 miliardi $

© Sputnik . Alexey Filippov / Vai alla galleria fotograficaVilnius, capitale della Lituania
Vilnius, capitale della Lituania - Sputnik Italia
Seguici su
Mosca ha pieno diritto a sollevare all'indirizzo delle autorità lituane il risarcimento dei fondi investiti nella repubblica e ridistribuiti a suo favore da parte dell'Unione Sovietica. Lo ha dichiarato in un'intervista ad una testata locale l'ambasciatore della Federazione Russa a Vilnius Alexander Udaltsov.

E' giunto a questa conclusione riflettendo sulle pretese del governo lituano contro la Russia a seguito della "occupazione" dell'URSS.

"Posso assicurare i colleghi lituani: nessuno dei funzionari russi ha intenzione di discutere questa impresa inutile e senza senso" — ha dichiarato il diplomatico.

Udaltsov ha osservato che al momento dell'entrata della Lituania nell'Unione Sovietica nel 1940 (nei Paesi Baltici considerano l'esperienza sovietica come occupazione, ndr) il Paese era prevalentemente agricolo, uno dei più arretrati in Europa in termini di condizioni di vita.

Secondo Udaltsov, nel 1990 circa 65 miliardi di dollari erano stati investiti nell'economia lituana da parte dell'URSS, ma tenendo conto delle forniture energetiche e delle materie prime dalla Russia ad un prezzo agevolato gli investimenti totali hanno superato i 72 miliardi $.

"E' ovvio che si regge sul nulla e appare persino assurda l'eventuale pretesa della Lituania per ricevere compensazioni e risarcimenti dalla Russia come successore legale dell'Unione Sovietica per i presunti danni provocati dopo l'ingresso nell'Unione Sovietica," — ha concluso l'ambasciatore.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала