Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ucraina, arrivato ad Odessa il primo carico di carbone dal Sudafrica

© East News / imago stock&peopleCarbone
Carbone - Sputnik Italia
Seguici su
Il primo lotto di carbone proveniente dal Sudafrica per le centrali termoelettriche ucraine controllate dall'oligarca Rinat Akhmetov è stato scaricato al porto di Yuzhny, situato vicino Odessa. Lo ha riferito la direttrice del dipartimento informativo della società "DTEK Energo" Irina Milyutina.

"La prima nave con il carbone sudafricano per le centrali termiche della DTEK ha scaricato con successo nel porto di Yuzhny," — ha scritto la Milyutina su Facebook.

Nel 2016 l'Ucraina aveva acquistato carbone da due Paesi: Russia e Sudafrica. In Russia erano state comprate 566mila tonnellate di carbone per 45,8 milioni di dollari, in Sudafrica 366mila tonnellate per 22,9 milioni di dollari.

Col persistere del blocco economico con le regioni ribelli del Donbass, nel primo trimestre del 2017 la Russia è rimasto il più grande fornitore di carbone dell'Ucraina.

Inoltre l'Ucraina prevede di sostituire il carbone del Donbass con quello del Sudafrica. Secondo il ministro dell'Energia Igor Nasalik, la maggior parte delle società elettriche ucraine si è preparata per importare il carbone sudafricano.

In precedenza gli ultranazionalisti ucraini avevano bloccato le forniture di carbone dal Donbass, costringendo il governo centrale ad introdurre misure straordinarie nel settore energetico nazionale.

In particolare consistono nel razionamento del consumo di carbone, interruzioni programmate nell'erogazione di energia, nonché orari particolari per fornire elettricità alle centrali nucleari.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала