Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Pilota russo rivela dettagli di una situazione pericolosa nei cieli della Siria

© Foto : Ministry of Defence of the Russian FederationCaccia Su-35 durante raid in Siria
Caccia Su-35 durante raid in Siria - Sputnik Italia
Seguici su
Negli Stati Uniti hanno parlato dell'intercettamento di un aereo della coalizione occidentale da parte di un caccia russo. Il pilota russo protagonista di questo incidente Vladimir Popov ha condiviso con Sputnik le sue opinioni, discutendo se l'episodio sia classificabile o meno come intercettamento.

Il comandante del comando centrale americano (CENTCOM), il generale Jeffrey Harrigian ha denunciato l'intercettamento in Siria di un aereo di trasporto della coalizione guidata dagli Stati Uniti da parte di un caccia russo.

"E' stato un caccia che è entrato in contatto con uno dei nostri aerei cargo… Non mi ricordo se si sia trattato di un Su-30 o Su-35", — aveva detto Harrigian in una conferenza stampa nella giornata di ieri senza specificare esattamente dove e quando si era verificato il fatto.

"Si è trattato di un intercettamento, che descriverei come poco professionale. Ne abbiamo discusso con loro. Lo hanno ammesso," — ha detto il generale americano.

I militari americani tradizionalmente classificano come pericoloso l'avvicinamento di aerei, usando termini come "poco professionale e non sicuro."

Allo stesso tempo il generale non ha segnalato altri incidenti tra le forze russe e occidentali.

Il pilota e vice direttore della rivista "Aviapanorama" Vladimir Popov ha condiviso con Sputnik le sue opinioni.

"Intercettamento significa che l'aereo avrebbe dovuto o quantomeno sarebbe dovuto essere costretto ad adattarsi a volare al di fuori della rotta programmata o essere abbattuto. Questo rientra nella casistica di intercettamento. Negli altri casi si tratta di accompagnamento, quando serve accertarsi dove l'aereo sia diretto. La coalizione lavora nelle zone orientali, noi in quelle più occidentali. Dovevamo identificare questo aereo perchè dovevamo sapere quello che stava facendo," — ha detto Vladimir Popov.

A suo avviso la mancanza di coordinamento e controllo sussiste non solo nella pianificazione dei raid, ma anche per prevenire situazioni di rischio nello spazio aereo siriano.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала