Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Migranti per disastri naturali superano di gran lunga i profughi di guerra

© AP Photo / Lionel CironneauIl sindaco musulmano di Monte Argentario Arturo Cerulli si rifiuta di ospitare i profughi provenienti dal Nord Africa
Il sindaco musulmano di Monte Argentario Arturo Cerulli si rifiuta di ospitare i profughi provenienti dal Nord Africa - Sputnik Italia
Seguici su
Il numero di persone costrette a lasciare le proprie case a seguito di conflitti armati e disastri naturali nel 2016 è stato di 31,1 milioni, si afferma nel nuovo rapporto del Consiglio Norvegese per i Rifugiati.

Circa 922mila persone sono state costrette a lasciare le proprie abitazioni per la guerra nella Repubblica Democratica del Congo, 824mila persone sono fuggite dalla Siria; l'Iraq è il terzo Paese con più profughi con 659mila sfollati, seguito da Afghanistan (653mila persone), Nigeria (501mila persone) e Yemen (478mila persone).

Dei 6,9 milioni di persone che hanno lasciato il proprio Paese per conflitti militari, 2,6 milioni vivono nell'Africa subsahariana.

Allo stesso tempo, secondo il rapporto, le persone che abbandonano le proprie case a causa di disastri naturali superano di oltre 3 volte gli sfollati delle guerre.

Dei 24 milioni di persone colpite da improvvise minacce climatiche dello scorso anno, la maggior parte vive in Cina con 7,4 milioni, seguita dalle Filippine con 5,9 milioni di persone; il terzo e quarto posto sono occupati da India e Indonesia con 2,4 e 1,2 milioni di persone rispettivamente.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала