Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ambasciata russa ha definito l'articolo del Sunday Times "bondiano" e delirante

© AP Photo / Boris GrdanoskiLa bandiera della Macedonia (foto d'archivio)
La bandiera della Macedonia (foto d'archivio) - Sputnik Italia
Seguici su
L'ambasciata russa a Skopje ha aspramente criticato il quotidiano britannico Sunday Times, che ha pubblicato una serie di materiali falsi sull"intervento" di Mosca in Macedonia.

Il testo è disponibile sul sito del ministero degli Esteri russo, nella sezione in cui sono riportati tutti gli esempi di false pubblicazioni sulla Russia. "Ancora molti dubitano dell'attivo coinvolgimento dei media britannici nella guerra d'informazione che mina le basi del tradizionalmente forte giornalismo britannico. Ma ora la questione è ovvia, la sua qualità è degradata in maniera irreversibile. L'ennesima conferma sono le pubblicazioni del 30 aprile e 7 maggio del Sunday Times con una serie di articoli sulla Macedonia" si legge nel comunicato.

Nel primo articolo si dice che alcuni "nazionalisti prorussi" possono trasformare la Macedonia in un "campo di battaglia tra la Russia e l'Occidente". In un altro articolo si dice che Mosca presumibilmente ha minacciato Skopje di embargo sull'importazione di prodotti agricoli. Prove di queste affermazioni l'autore non ne fornisce.

I diplomatici in primo luogo hanno osservato che l'autore ha usato titoli vistosi: " la Macedonia è sotto la minaccia di intervento russo" e "in Macedonia dicono: o inversione di marcia in direzione della Russia o sofferenza". L'ambasciata ha anche espresso rammarico per un giornale come il Sunday Times, costretto a pubblicare "propaganda a buon mercato". "Questi articoli, con spregio dei fatti, dove la volontà di manipolazione e le bugie abbondano, sono un delirio che è impossibile chiamare prodotto professionale di giornalismo" si legge nel messaggio.

L'ambasciata russa scrive che "confutare tutti i fake alla James Bond, semplicemente non ha senso. Come prova di "immaginazione forte" dell'autore, l'ambasciata fa notare che non conosce nemmeno i risultati delle elezioni parlamentari di dicembre 2016. "Cosa si può dire ad un"analista" così, che definisce l'attuale governo della Macedonia pro Cremlino e poi, righe dopo, afferma che "i russi hanno una diretta pressione sul governo della Macedonia, che vara verso Mosca"? Dov'è la logica o almeno un elementare senso comune?" si chiedono i diplomatici russi.

Loro al pari sottolineano che la Macedonia è diventata oggetto di pressioni, ricatti e minacce da parte di Bruxelles, Washington e Londra, per questo l'Occidente cerca di attribuire la responsabilità del focolare di caos nel paese e nella regione alla Russia. "Come si concluderà questa ennesima avventura dell'Occidente nei Balcani è ancora difficile da dire. Una cosa è chiara: il Sunday Times non sarà stanco di inventare "macchinazioni del Cremlino" e fake, continuerà a lavorare senza sosta".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала