Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Media: marines USA congelati alle esercitazioni al confine con la Russia

Seguici su
L’attrezzatura artica ha tradito i militari americani durante le recenti esercitazioni in Norvegia, scrive Defense News.

Alle esercitazioni Joint Viking 2017, svoltesi all'inizio di marzo presso i confini russo-norvegesi, hanno partecipato circa 200 marines. Pare che il loro equipaggiamento non sia riuscito a resistere a temperature inferiori a —45°.

"Nelle loro uniformi voluminose assomigliavano all'omino simbolo della "Michelin". Pensavano che avrebbe fatto più caldo, ma in realtà si sono terribilmente congelati" ha commentato Jonas Ryde, un rappresentante del produttore svedese di abbigliamento militare invernale Torraka (Taiga).

Secondo lui i produttori di uniformi artiche per i militari americani non hanno tenuto conto dell'umidità corporea la quale, a causa del gelo, ha iniziato a congelarsi tra gli strati dei vestiti.

Secondo Military.com, l'esercito statunitense in Norvegia ha dovuto affrontare diversi altri problemi. Le cuciture delle uniformi a causa del freddo si sono strappate, le cerniere zip non si aprivano, gli scarponi si staccavano dagli sci e gli zaini in plastica si sono incrinati.

Il generale maggiore Neal Nelson in un commento per la testata ha dichiarato che tutti i difetti riscontrati verranno risolti. "Dopo 12 anni nel deserto adesso dobbiamo affrontare nuove esperienze. Abbiamo realizzato ottimi equipaggiamenti per il deserto, i quali sono inadatti per le basse temperature" ha riconosciuto.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала