Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Consiglio di sicurezza ucraino: tre anni di sanzioni contro i media russi

© Sputnik . Natalya Seliverstova / Vai alla galleria fotograficaRossiya Segodnya
Rossiya Segodnya - Sputnik Italia
Seguici su
Il Consiglio di sicurezza nazionale e di difesa dell'Ucraina ha imposto sanzioni per tre anni nei confronti delle agenzie di informazioni russe “Sputnik” (Rossiya Segodnya)”, il canale televisivo “Svezda”, TVZ e altri.

Il presidente dell'Ucraina Petro Poroshenko ha approvato la decisione del Consiglio di sicurezza nazionale e di difesa (NSDC) di ampliamento della lista di cittadini e imprese russe nei cui confronti sono state introdotte sanzioni, allungando inoltre la durata di esse, si legge nel decreto del capo dello stato pubblicato sul suo sito.

Nella lista delle sanzioni sono stati inclusi deputati della Duma di stato (camera bassa del parlamento), in particolare Aleksey Zuravlev ("Russia Unita"), Vladimir Rodin, Vladimir Bessonov, Aleksandr Kulikov (KPRF), Aleksey Didenko (LDPR), Michail Bryachak e Oleg Pachalkov ("Russia Giusta"). Gli è stata negata l'entrata in Ucraina per un anno.

Inoltre Kiev ha imposto sanzioni dalla durata di tre anni contro diversi media russi tra i quali MIA "Rossiya Segodnya" e le emittenti televisive "Svezda" e TVZ.

Kiev su ordine di Poroshenko ha prolungato inoltre le sanzioni per un anno nei confronti del direttore generale di "Rossyia Segodnya", Dmitry Kiselev.

Sono state imposte anche sanzioni per tre anni contro le compagnie "Yandex", "Kaspersky Lab" e il suo dipartimento di Kiev, e la compagnia "Doktor Web".

Secondo l'articolo 5 della legge dell'Ucraina "sulle sanzioni", il Consiglio di sicurezza nazionale e difesa dell'Ucraina ha deciso di sostenere le proposte di rinnovo e prolungamento di misure economiche speciali e altre misure restrittive (sanzioni), imposte dal gabinetto dei Ministri dell'Ucraina, dal Servizio di sicurezza dell'Ucraina e della banca Nazionale di Ucraina", si legge nel decreto del presidente.

In precedenza i media ucraini hanno comunicato che il governo ad aprile ha proposto al Consiglio di sicurezza ucraino di prolungare le sanzioni contro la Russia.

Nell'applicazione della decisione del Consiglio è specificato che nella lista delle sanzioni sono state inclusi 1228 privati e 468 persone giuridiche. Contro le persone giuridiche la data di scadenza delle sanzioni è stata estesa da uno a tre anni, per i privati invece sono previsti periodi da uno a 5 anni, o senza termine.

L'Ucraina ha imposto le sanzioni contro persone giuridiche e privati russi a settembre 2015. Le sanzioni prevedono diverse limitazioni (dal divieto di entrata in Ucraina al sequestro dei beni), e sono state imposte contro 388 persone e 105 compagnie. Alla fine di agosto 2016 le sanzioni sono state prolungate e nella lista sono state aggiunte ancora 250 privati e 46 persone giuridiche. Nell'autunno 2016 Kiev ha ulteriormente allungato la lista imponendo le sanzioni anche contro il sistema di pagamento russo. A marzo di quest'anno l'Ucraina ha imposto sanzioni contro 5 banche russe che lavorano sul territorio ucraino: Sberbank, VTB, "BM Banka", Prominvestbanka e VS Bank. Gli è stato vietato di esportare capitali al di fuori dell'Ucraina sui conti delle persone legate alle banche.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала