Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

L'analista sull'incidente del cacciatorpediniere: Iran ha risposto alla sfrontatezza USA

© AP Photo / Mahdi MarizadGolfo persico
Golfo persico - Sputnik Italia
Seguici su
L'imbarcazione iraniana ha costretto il cacciatorpediniere americano a deviare il percorso nel golfo persico.

L'analista Arayik Stepanian, in onda su radio Sputnik, ha espresso il suo parere: sono stati gli americani a provocare le azioni iraniane.

Il cacciatorpediniere USA Mahan è stato costretto a cambiare rotta per evitare la collisione con la nave iraniana, ha dichiarato Fox News, citando due fonti nell'amministrazione americana. Secondo il canale, il cacciatorpediniere americano ha incrociato l'imbarcazione dei guardiani della rivoluzione islamica. Per evitare la collisione, ha cambiato il suo percorso, dando segnale di pericolo e lanciando razzi. Anche l'equipaggio ha preso posizione di combattimento.

Gli USA hanno più volte accusato i marinai iraniani di pericolose manovre nel golfo.

Il segretario dell'Accademia geopolitica, l'analista Arayik Stepanian, ritiene che siano stati gli americani a provocare la reazione iraniana.

"Gli iraniani ritengono proprio il golfo Persico, e, naturalmente, vogliono sentirsi mentre lo navigano come a casa, e agiscono come meglio credono. Questo comportamento degli iraniani nel golfo provoca un comportamento più aggressivo e arrogante da parte degli americani. Più gli iraniani sono corretti, più gli americani li sfidano. Gli USA la percepiscono come una debolezza dell'Iran, come codardia, e azzardano. Per questo gli iraniani non possono permettersi di comportarsi timidamente. Dalle loro reazioni dipendono quelle americane, sono costretti a comportarsi così" ha concluso l'esperto. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала