Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Marine Le Pen fa arrabbiare Israele per sue affermazioni sull'Olocausto

© Sputnik . Ramil Sitdikov / Vai alla galleria fotograficaMarine Le Pen
Marine Le Pen - Sputnik Italia
Seguici su
Il ministero degli Esteri israeliano ha criticato e definito una distorsione della "verità storica"le affermazioni della candidata all'Eliseo del Fronte Nazionale Marine Le Pen, che ha negato il coinvolgimento della Francia nella persecuzione degli ebrei durante la Seconda Guerra Mondiale.

Secondo l'agenzia France-Presse, nel weekend la leader del Fronte Nazionale ha dichiarato di non ritenere la Francia responsabile per il Rastrellamento del Velodromo d'Inverno del 1942, che fu il più grande arresto di massa sul suolo francese contro gli ebrei, che vennero poi inviati nei lager nazisti. Allora parte della Francia era occupata dalle truppe della Germania nazista, nell'altra c'era il governo collaborazionista di Vichy.

"Israele condanna le parole Marine Le Pen, secondo cui la Francia non è responsabile per la deportazione degli ebrei dal suo territorio durante l'Olocausto. Questa dichiarazione è in contrasto con la verità storica," — si legge in un comunicato del ministero degli Esteri israeliano.

Il dicastero diplomatico israeliano ha ricordato che i precedenti presidenti francesi hanno riconosciuto la colpa della Francia per l'arresto degli ebrei successivamente deportati nei campi di sterminio nazisti.

"Questo riconoscimento è la base della commemorazione annuale della deportazione degli ebrei dalla Francia e dello studio dell'Olocausto nel sistema educativo nella lotta contro l'antisemitismo che, purtroppo, ancora una volta alza la testa," — ha dichiarato il ministero degli Esteri d'Israele.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала