Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Maggior generale FSB: perché non si è riusciti ad evitare l’attentato nella metro

© Sputnik . Andrey SteninFSB
FSB - Sputnik Italia
Seguici su
I servizi segreti russi hanno agito correttamente durante l’attentato di San Pietroburgo, e solo il fattore tempo non ha permesso loro di identificare il terrorista, cosa alla quale non è immune nessun paese, ha dichiarato in una intervista con RIA Novosti, il maggior generale Aleksandr Mikhajlov, membro del Consiglio per la difesa (FSB).

"Se l'informazione riguardo la preparazione dell'attentato fosse stata più risonante, probabilmente ai metal detector sarebbe stata presente la Guardia Nazionale per controllare tutti" ha detto Mikhajlov.

"Se durante i controlli le informazioni avessero portato a qualche persona o luogo particolare, ad una concreta forma di reato, allora avrebbe rappresentato una sorta di interesse" ha dichiarato l'esperto.

Egli sostiene che non ci sia stato tempo per l'elaborazione dell'informazione operativa a disposizione delle forze di sicurezza russe. "È una caratteristica di tutti i servizi segreti del mondo e per qualsiasi analisi: quando non ci sono abbastanza prove, noi le cerchiamo. Ma spesso capita che uno scappa, l'altro viene inseguito. E se non si è riusciti a prendere il malintenzionato, e ha già fatto qualcosa, questo non significa che qualcuno nel settore dei servizi di sicurezza sia stato disattento" ritiene il generale.

Ha osservato che il FSB ha un efficace sistema di lavoro di per la prevenzione degli attacchi terroristici.

"Parliamo di eventi che sono caratterizzati da forze maggiori. Bisogna tenere conto di quanti gruppi terroristici sono stati individuati ed eliminati. Immaginate l'enormità delle conseguenze se una ventina di gruppi terroristici neutralizzati fossero riusciti a realizzare i propri piani. Penso che nel caso dell'attentato a San Pietroburgo i servizi segreti abbiano lavorato bene e solo il fattore tempo non ha permesso loro di identificare il terrorista. A questo non è immune nessun servizio segreto al mondo" ha concluso Mikhajlov.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала