Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Adolescente americano confessa di aver pianificato l'assassinio di Papa Francesco

© AP PhotoPapa Francesco
Papa Francesco - Sputnik Italia
Seguici su
Un teenager ha confessato alle autorità di giustizia americane di aver pianificato l'uccisione di Papa Francesco durante la sua visita negli Stati Uniti nel 2015, comunica il Dipartimento di Giustizia USA.

Secondo il comunicato, il 17enne Santos Colon era intenzionato a comprare materiale esplosivo per fabbricare bombe artigianali da collocare lungo le vie del corteo papale. Inoltre aveva cercato di ingaggiare un cecchino per uccidere il Papa durante la Messa, tuttavia il killer era un agente dell'FBI sotto copertura. Colon è stato arrestato.

Non è ancora stata emessa la condanna, ma secondo la legge americana Colon rischia fino a 15 anni di reclusione e una multa di 250mila dollari.

Papa Francesco in più di un'occasione non si è astenuto dal rendere pubblici giudizi sulla vita politica americana.

"Qualsiasi attività economica che riguarda la terra degli indiani deve avere il loro via libera," aveva detto Papa Francesco in precedenza. In questo modo aveva implicitamente sostenuto gli indiani americani che protestano contro l'oleodotto nel North Dakota.

Il vice segretario della Santa Sede, l'arcivescovo Giovanni Angelo Becciu, aveva espresso preoccupazione per il decreto migratorio del presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

Il rappresentante della Curia Romana per la prima volta si era espresso direttamente sulla politica migratoria di Trump.

Per il giorno dell'insediamento del nuovo presidente, Papa Francesco aveva promesso di pregare affinchè Trump fosse guidato dai "valori spirituali ed etici che hanno fatto la storia del popolo americano."  

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала