Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Paesi NATO ritengono una minaccia gli “Iskander” dispiegati a Kaliningrad

© Sputnik . Vitaliy Ankov / Vai alla galleria fotograficaIskander-M
Iskander-M - Sputnik Italia
Seguici su
I paesi della NATO ritengono che i sistemi missilistici “Iskander” dispiegati a Kaliningrad siano una minaccia per la propria sicurezza, comunica il vice segretario generale dell’alleanza, Rose Gottemoeller, in una intervista con il “Kommersant”.

In precedenza il direttore del dipartimento della cooperazione paneuropea del Ministero degli esteri russo, Andrey Kelin, ha dichiarato che Mosca non dipenderà dalla NATO per la questione del dispiegamento dei sistemi missilistici "Iskander" a Kaliningrad.

"Nessuno contesta il fatto che la regione di Kaliningrad sia territorio russo. Ma il dispiegamento dei missili "Iskander" è una prova della tendenza alla militarizzazione e dell'aumento del controllo sullo spazio aereo. Molti membri dell'alleanza, vicini della Russia, ritengono questo una minaccia alla propria sicurezza" ha dichiarato la Gottemoeller.

Una batteria missilistica mobile Iskander - Sputnik Italia
Peskov spiega fino a quando gli “Iskander” resteranno a Kaliningrad
In precedenza il Ministero della difesa ha confermato il comunicato dei media riguardo il dislocamento dei missili "Iskander-M" nella regione di Kaliningrad. Il rappresentante ufficiale del Ministero della difesa, Igor Konashenkov ha chiarito che i sistemi missilistici mobili stanno perfezionando la loro preparazione. Ha detto che "non ne abbiamo fatto un segreto del dispiegamento dei missili", inoltre, "un Iskander" è stato posizionato apposta per essere rilevato da un satellite di ricognizione americano per poterne studiare il funzionamento".

La dichiarazione della presunta minaccia da parte di Mosca dei paesi baltici e della Polonia viene spesso ripetuta nonostante la Russia abbia sottolineato diverse volte che non attaccherà mai nessun paese membro della NATO. Secondo il capo del Ministero degli esteri Sergey Lavrov, nell'alleanza sono ben coscienti di questo, e usano la questione come scusa per schierare corazzati e battaglioni alle frontiere della Russia.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала