Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ungheria, Orban: “politica migratoria della UE è un cavallo di Troia del terrorismo”

© AP Photo / Ronald ZakIl premier ungherese Viktor Orban
Il premier ungherese Viktor Orban - Sputnik Italia
Seguici su
Aprendo le frontiere ai migranti, l'Europa ha fatto entrare al suo interno il cavallo di Troia del terrorismo, ha dichiarato il premier ungherese Viktor Orban.

Ha invitato gli europei a sbarazzarsi del senso di colpa per le Crociate e il colonialismo e difendere i valori europei dall'invasione islamica. Inoltre il premier ungherese ha espresso preoccupazione per la crescente influenza di Russia, Turchia e Stati Uniti nei Balcani a scapito di quella europea.

Ci si aspettava che a Malta nel congresso del Partito Popolare Europeo andassero in scena gli interventi tradizionali e "banali" dei capi di governo, ma uno dei partecipanti aveva altri piani, scrive Bild.

Il primo ministro ungherese Viktor Orban ha deciso di regolare i conti con la UE, sostenendo che la politica migratoria europea sia sbagliata e il protezionismo sia la strada giusta.

Orban ha dichiarato testualmente che l'immigrazione è un "cavallo di Troia del terrorismo", che di fatto non aiuta a risolvere i problemi del mercato del lavoro, ma piuttosto diventa un modello di business per le organizzazioni umanitarie. Allo stesso tempo ha osservato che "i nuovi arrivati preferiscono vivere in una società in parallelo piuttosto che integrarsi."

Secondo lui, i liberali con la loro retorica del politicamente corretto non sono capaci di riconoscere e comprendere le minacce dell'immigrazione. "Se tutto continuerà come ora, la nostra generazione di abitanti dell'Europa centrale verrà surclassata dai musulmani. Capisco che la sinistra esercita una pressione ideologica, affinchè l'Occidente a senta in colpa per le crociate e il colonialismo, ma questa politica di sinistra disarmerà intellettualmente l'Europa di fronte all'invasione degli immigrati musulmani," — ha spiegato la sua posizione Orban.

"La sinistra ha un chiaro piano d'azione per cambiare l'Europa — ha proseguito il primo ministro ungherese. — Vogliono far entrare milioni di musulmani. Dobbiamo ingaggiare una lotta intellettuale e politica con la sinistra. Il Partito Popolare Europeo deve essere il paladino e leader di un'Europa in cui ci sono l'identità cristiana, il nostro orgoglio nazionale, i valori tradizionali della famiglia e dello stato sociale. Se vogliamo che l'Europa rimanga un posto meraviglioso sul pianeta, occorre cambiare qualcosa."

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала