Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Mosca risponde alle parole del segretario di Stato USA “sull'aggressione russa”

© Sputnik . Maksim Blinov / Vai alla galleria fotograficaLa sede del ministero degli Esteri della Russia
La sede del ministero degli Esteri della Russia - Sputnik Italia
Seguici su
Le dichiarazioni del segretario di Stato americano Rex Tillerson "sull'aggressione russa" sono sconcertanti, si legge in un comunicato pubblicato sul sito del ministero degli Esteri russo.

In precedenza Tillerson, parlando inaspettatamente con i giornalisti prima di una riunione dei ministri degli Esteri dei paesi membri della NATO, aveva dichiarato che l'alleanza intende in questo incontro discutere i passi che la NATO intraprende in risposta "all'aggressione russa".

"Il 31 marzo a Bruxelles c'è stato un incontro del consiglio NATO a livello di ministri degli Esteri. L'incontro è stato anticipato per adeguarsi all'agenda fitta di impegni del segretario di Stato americano Tillerson. Aspettavano l'ospite d'oltreoceano per confermare la forza dell'asse transatlantico, messa in dubbio da alcuni con l'arrivo della nuova amministrazione americana", — hanno rilevato al ministero degli Esteri.

Nel dicastero hanno sottolineato che quello che unisce i ministri degli Esteri dei Paesi della NATO sono il "mito della "minaccia russa", la menzogna "dell'aggressione russa" e gli incantesimi senza fine sulla necessità di resistere collettivamente".

"Suscitano sgomento le dichiarazioni del segretario di Stato americano Tillerson. Con rammarico prendiamo atto che queste frasi arrivano il giorno dopo il Consiglio NATO-Russia a livello di rappresentanti permanenti in cui, secondo il segretario generale dell'alleanza Jens Stoltenberg, "in un clima aperto e costruttivo" ci sono state discussioni sostanziali su un vasto insieme di questioni," — dichiara il dicastero diplomaticao russo.

Il ministero ha inoltre osservato che la NATO eleva i dogmi ideologici al di sopra del vero lavoro per risolvere i problemi globali.

"In realtà ci impongono un paradigma conflittuale di rapporti basato sulla logica del confronto militare", — ha concluso il ministero degli Esteri russo.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала