Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Duterte rifiuta l'aiuto "idiota" dell'Unione Europea

© AFP 2021 / Manman DejetoRodrigo Duterte
Rodrigo Duterte - Sputnik Italia
Seguici su
Il presidente delle Filippine ha definito "figli di puttana" i rappresentanti dell'Unione Europea, che lo hanno esortato a trasformare la sua lotta contro la droga nel Paese in programmi di riabilitazione.

Lo riferisce l'agenzia Reuters, secondo cui l'Unione Europea ha emanato una risoluzione per invitare il leader filippino a contenere i metodi di guerra alla droga, in particolare ad attivare la creazione di un programma di riabilitazione dalla droga. In precedenza i rappresentanti delle Nazioni Unite e dell'Unione Europea hanno invitato ad indagare sugli omicidi nelle Filippine, nell'ambito della lotta al traffico di stupefacenti.

"L'Unione Europea ha detto che vuole risolvere i nostri problemi di droga nell'ambito sanitario. Sono dei figli di puttana" ha detto Duterte, aggiungendo che non ha bisogno di "idioti "programmi di riabilitazione europei. Eletto nel maggio dello scorso anno, il presidente delle Filippine combatte una guerra contro i tossicodipendenti e spacciatori. Secondo gli ultimi dati delle Nazioni Unite, fin dal suo arrivo al potere, sono state uccise più di 6mila persone, coinvolte nel traffico di stupefacenti o indagate per simili crimini. La comunità internazionale ha più volte condannato i metodi per combattere il traffico di droga nel paese.

Alle critiche internazionali, di organizzazioni per i diritti umani, di ONU, USA e dell'Unione Europea Duterte ha sempre risposto duramente, considerando le critiche ingerenze negli affari interni del suo paese.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала