Eurovision 2017, cantante russa criticata da Kiev. Lei: ridicolo

© Foto : Channel One Russia/Maxim Lee/Courtesy of PR-service of Yuliya SamoylovaJulia Samoilova
Julia Samoilova - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Julia Samoilova, la cantante che rappresenterà la Russia all’«Eurovision 2017», ha definito ridicole le minacce delle autorità ucraine che vorrebbero escluderla dal concorso musicale per aver precedentemente fatto un concerto in Crimea.

«È ridicolo. E non capisco perché tanto casino. Era un normalissimo concerto…», ha detto la cantante in un'intervista ai media russi.

Commentando le speculazioni, secondo cui la partecipazione a «Eurovision» sia una mossa di marketing, la Samoilova ha sottolineato che sul suo conto esistono tanti pregiudizi.

La partecipazione di Julia Samoilova come rappresentante della Russia a «Eurovision 2017» ha provocato la reazione negativa delle autorità ucraine. Il parlamento ha minacciato di vietarle l'accesso al Paese e di citarla in giudizio per il concerto in Crimea. Il ministro degli Esteri ucraino Pavlo Klimkin, a sua volta, ha definito «provocatoria» la decisione di far partecipare al concorso la Samoilova. Dal canto suo, il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha affermato che l'artista parteciperà all'«Eurovision» per cantare non per fare politica.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала