Tusk sarà interrogato in relazione a cooperazione non autorizzata tra servizi e FSB russa

Seguici suTelegram
L’Ufficio del pubblico ministero polacco ha convocato l’appena rieletto presidente del Consiglio Europeo, Donald Tusk, come testimone in relazione al caso della cooperazione tra il dipartimento di controspionaggio del paese UE con i servizi di sicurezza federali russo (FSB).

Lo riferiscono i media locali, citando il portavoce dell'Ufficio del Procuratore, Michal Dziekanski.

Polonia - Sputnik Italia
Varsavia accusa Tusk di tradimento: in Europa persegue politica antipolacca

Secondo la stampa Tusk sarà interrogato domani sugli ex capi del dipartimento di controspionaggio polacco, che si ritiene abbiano collaborato con servizi stranieri senza la prevista autorizzazione delle autorità governative.

Il caso riguarda in particolare gli ex comandanti dei servizi d'intelligence militare che avrebbero collaborato con l'FSB. Lo scorso maggio, il ministro della Difesa polacco Antoni Macierewicz, ha annunciato che tale cooperazione aveva violato le leggi del paese.

Secondo la legge polacca, il primo ministro è responsabile dell'organizzazione della supervisione dei servizi di sicurezza o della nomina di un coordinatore speciale per mantenere questo controllo. Tusk, che ha servito premier tra il 2007 e il 2014, ha bypassato la legge e non ha nominato una figura di questo tipo.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала