Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Portavoce di Putin alla CNN spiega i rapporti tra ambasciatore russo e funzionari USA

© AFP 2021 / PHILIPPE DESMAZESRussian diplomat Sergey Kislyak (File)
Russian diplomat Sergey Kislyak (File) - Sputnik Italia
Seguici su
L'ambasciatore russo a Washington Sergey Kislyak non ha discusso con i rappresentanti dei quartier generali dei candidati alla Casa Bianca l'andamento delle elezioni; il dialogo con i funzionari americani è parte del suo lavoro, ha dichiarato in un'intervista con la CNN il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.

"Qualsiasi ambasciatore russo all'estero, così come qualunque ambasciatore degli Stati Uniti all'estero, anche a Mosca, fa queste cose, perché più l'ambasciatore parla con i rappresentanti delle autorità del Paese che lo ospita meglio fa il suo lavoro," — ha detto Peskov nell'intervista per il documentario sul presidente russo.

Rispondendo alla domanda se l'ambasciatore russo abbia incontrato i rappresentanti della campagna elettorale di Hillary Clinton, Peskov non l'ha escluso.

"Ma non erano incontri sul processo elettorale, non dovrebbe essere visto come un'ingerenza," — ha osservato il portavoce del presidente russo.

A febbraio il consigliere sulla Sicurezza Nazionale della Casa Bianca Michael Flynn si è dimesso dal suo incarico, ammettendo di aver fornito informazioni incomplete sui contatti con l'ambasciatore russo a Washington Sergey Kislyak. Precedentemente i media americani avevano riferito che a dicembre Flynn aveva discusso con Kislyak le sanzioni antirusse, malgrado le smentite della squadra di Trump e dello stesso consigliere.

Il Cremlino ha detto che Flynn ha avuto dei colloqui con Kislyak, tuttavia i contenuti del loro incontro non sono riportati correttamente dalla stampa.

Ai primi di marzo è finito nel mirino il procuratore generale Jeff Sessions, quando è stato rivelato dai media che ci sono stati degli incontri con Kislyak prima delle elezioni nel 2016, nonostante lo stesso Sessions non ne abbia parlato durante l'audizione al Senato per l'approvazione della sua nomina. Attualmente nel Congresso stanno indagando la cosiddetta "interferenza russa nelle elezioni negli Stati Uniti", in cui si analizzano i contatti tra i membri della squadra di Donald Trump con i diplomatici russi.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала