Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

"Gli apparirò in sogno come un orso": Simonyan risponde alle accuse del senatore USA

© Sputnik . Vladimir TrefilovRT’s editor-in-chief Margarita Simonyan
RT’s editor-in-chief Margarita Simonyan - Sputnik Italia
Seguici su
La redattrice capo di RT Margherita Simonyan ha commentato le parole del senatore Mark Warner secondo cui gli hacker russi si insinuano nei motori di ricerca degli utenti dai siti di RT.

Warner ha detto in onda alla CBS che la Russia ha organizzato "un'azione senza precedenti per la sua portata, per interferire nelle nostre elezioni" e "migliaia di troll diffondono informazioni false e cercano di manipolarci".

"Vengono utilizzati algoritmi specifici, durante la ricerca su Google si viene indirizzati verso una risorsa di notizie russa, che si tratti di RT o di qualche altra fonte di false notizie", ha detto il senatore, ricordando "che i server del comitato nazionale del partito Democratico e le fughe di notizie hanno aumentato le possibilità di vittoria di Trump".

Commentando le dichiarazioni del politico, Simonyan ha consigliato a Mark Warner di studiare il principio di funzionamento dei motori di ricerca di Internet.

"Qualcuno spieghi al senatore americano, come funzionano i motori di ricerca di Internet. Altrimenti gli apparirò in sogno con le sembianze di un orso, un colpo è sufficiente", ha detto Simonyan.

Le accuse contro la Russia da parte di politici e servizi segreti vengono formulate regolarmente, ma senza mai prove concrete. A Mosca definiscono queste accuse "assolutamente infondate", sottolineando che l'isteria a Washington danneggia i rapporti tra Russia e USA. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала