Petrolio, Novak: prematuro parlare di estensione accordo su taglio produzione

© Sputnik . Alexandr Kryazhev / Vai alla galleria fotograficaAlexander Novak, ministro dell'Energia della Federazione Russa.
Alexander Novak, ministro dell'Energia della Federazione Russa. - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Lo ha detto il ministro dell’Energia russo alla conferenza sull’energia di Houston.

È troppo presto per parlare dell'estensione sull'accordo assunto in sede Opec per il taglio della produzione del petrolio, anche se tutti sono interessati ad "un mercato stabile". Lo ha detto il ministro dell'energia russo, Alexander Novak parlando alla Conferenza sull'energia CeraWeek in corso a Houston in Texas.

"È prematuro parlarne" ha detto Novak a chi gli chiedeva della possibile estensione dell'accordo in vigore da dicembre.

L'accordo è stato raggiunto a novembre 2016 e prevede il taglio alla produzione di petrolio pari a 1,2 milioni di barili al giorno per la prima metà del 2017 per sostenere i prezzi del petrolio globale. L'accordo è stato supportato anche da 11 Paesi non Opec, tra cui Russia e Kazakistan, che si sono impegnati a ridurre la loro produzione di 558.000 barili al giorno. L'accordo vale sei mesi, ma sarà possibile estenderlo.    

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала